Pastafariani in etere

Negli ultimi giorni i nostri confrittelli, l’esorcista Padre Brot e lo Scardinale di Bologna Marco Miglianti, hanno avuto un piccolo spazio in radio, presso le emittenti di Radio Popolare e di Radio Città del Capo, per parlare a nome della Chiesa Pastafariana italiana nel contesto della lotta contro l’omofobia. Il primo, telefonicamente, nel corso della manifestazione contro le sentinelle in piedi a Milano (sabato 13) e il secondo come ospite della trasmissione “The gay with the most cake” (mercoledì 17).

radiopop                  radiocapo

Un passo piccolo, che ci porta più vicini al nostro obiettivo più prossimo e concreto, ossia il riconoscimento ufficiale della nostra religione. Un battaglia importante, perché la lotta contro la discriminazione e la divisione è un punto fondamentale, ma poco evidente, della nostra dottrina.

Nonostante il nostro aspetto a volte poco elegante e i nostri modi grezzi e pirateschi, le nostre idee sono trasparenti agli occhi di chi esige un mondo libero e felice. Gli ultimi mesi hanno visto una rapida crescita nella nostra Chiesa, e la visibilità che ne sta derivando suggerisce che siamo forse prossimi a un salto di qualità.

Sempre più persone ci conoscono, sanno per cosa lottiamo, ci sorridono e ci incoraggiano, senza mai trattenere un moto di simpatia verso i nostri scolapasta, le nostre urla piratesche e la purezza dell’umorismo con cui veicoliamo i nostri ideali.

In molti ci domandano il perché essere pastafariani: solo per la birra e le spogliarelliste? Senza dubbio, ma anche perchScreen-Shot-2014-12-18-at-20.04.45-300x223é grazie al nostro stile e pensiero riusciamo a rendere evidente la stupidità di chi ci odia e di quelle persone che ci guardano con sorrisetto borioso solo perchè indossiamo uno scolapasta in testa. Loro si fingono intelligenti ma noi con la forza dell’ironia porteremo questi stronzi al livello che veramente gli spetta.

Quando saranno ridicoli come noi, allora sarà evidente l’inconsistenza delle loro idee, contro la bellezza delle nostre e il mondo potrà liberamente riconoscere che i più belli siamo noi!

Porgo a nome dell’Osservatore Pastafariano i miei più vivi ringraziamenti a Padre Brot e a frittello Marco per le loro parole, nella speranza che siano arrivate a più orecchie possibile, e che queste occasioni diventino via via più frequenti, nonché agli amici di Radio Popolare e Radio Città del Capo, e al movimento LGBT tutto: condividiamo la vostra causa, non sarete mai soli! ARRRRRRHH!!

Ringraziamo Radio città del capo e Radio Popolare per questa splendida opportunità.

The Gay With The Most Cake Season 2 Ep 12 by Thegaywiththemostcake on Mixcloud

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail