IMG_20151029_210439

Bigoli in salsa. Quando il cammino della fede è irto di ostacoli

Alzi la mano chi di voi è un pirata fuori sede! Uno di quelli a cui il coinquilino ha finito anche l’ultimo yogurt magro e il frigo è talmente vuoto che quando gli si appoggia l’orecchio contro si sente il mare. Sono momenti come questo in cui si vede di che pasta siamo fatti e la fede nel Prodigioso Spaghetto Volante deve rimanere salda come una roccia.

 

 

 IMG_20151029_181335

Se aprendo la dispensa trovate solo una bottiglia di campari e due patate è meglio che vi organizzate per mangiare fuori (il nostro Dio fa miracoli, ma anche voi dovete metterci un po’ più di impegno) se invece avete un paio di cipolle e quella scatola di acciughe dimenticata dal 1987, non disperate perchè state per cucinare uno dei classici della cucina veneta.

Questo piatto richiederebbe dei bigoli, pasta fresca simile a spaghettoni, ma visto che siete dei pirati (disperati), per stavolta vi accontenterete dei comuni spaghetti (più grossi sono, meglio è).

Ingredienti per una persona (per due raddoppiate, per tre triplicate e così via, facile no?)

2 cipolle bionde medie

4 acciughe sotto sale (oppure 8 filetti di acciughe sott’olio)

120 gr di spaghetti (o bigoli)

3 cucchiai d’olio d’oliva Extra vergine

Se usate le acciughe sotto sale (migliori e più saporite) lavatele molto delicatamente sotto un filo d’acqua e sfilettatele, eliminando la lisca principale. Se utilizzate i filetti sott’olio, saltate questo passaggio. Tritate grossolanamente i filetti, tranne uno che userete come decorazione (giusto per salvare le apparenze).

 IMG_20151029_203454
IMG_20151029_184728
IMG_20151029_184908

Affettate le cipolle a rondelle sottili con un coltello o meglio con una mandola e ponetele in padella a fuoco basso con un filo d’olio.

 IMG_20151029_185153

Coprite la padella e lasciate stufare le cipolle fino a che diventano morbide e trasparenti (calcolate circa mezz’ora). Se si dovessero asciugare troppo aggiungete un paio di cucchiai d’acqua durante la cottura.

IMG_20151029_191355

Una volta pronte aggiungete le acciughe tritate e mescolate tutto fino a che non si sono sciolte completamente. Non aggiungete sale, il condimento è già abbastanza sapido così.

 IMG_20151029_191511

Lessate gli spaghetti, scolateli al dente e ripassateli in padella con il sugo aggiungendo un po’ di acqua di cottura che avrete tenuto a parte. Impiattatte e adagiate il filetto di acciuga sulla sommità.

 IMG_20151029_210439

Ricordatevi che il Prodigioso ci rende la via irta di ostacoli per apprezzare i piatti semplici, ma ci illumina il cammino per variare l’eterno aglio, olio e peperoncino
(ho fatto pure la rima, va mo là).

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail