colored-pasta

LO SPIRIT DAY

AAAHHHHRRR frittell* e buono Spirit Day a tutti!

Per i pirati meno esperti ottobre è un mese pieno di ricorrenze per la comunità LGBTQ: oltre che essere il mese della storia LGBTQ (attenendoci al calendario americano per festeggiare assieme al nostro amato Bobby Henderson), è anche il mese in cui cadono il Coming Out Day, la Ally Week e lo Spirit Day (15 ottobre).

 

Oggi ci si veste di viola (che rappresenta lo spirito della bandiera LGBTQ) per incoraggiare le vittime di bullismo della comunità LGBTQ a resistere e denunciare tutti gli atti subiti e commemorare tutti coloro che sfortunatamente oggi non sono più con noi.

 

Lo Spirit Day nasce nel 2010 grazie a Brittany McMillan, una teenager canadese che, attraverso il suo Tumblr, chiese alla rete di vestirsi di viola  in onore delle vittime omosessuali che si tolsero la vita in quelle ultime settimane – molti di loro a causa degli abusi omofobi subiti a casa o a scuola.

(altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Approfondisci

Ensemble

Primo campionato mondiale di Lancio del Liscafisso

Il riposo del PirataChi dorme, si sa, non piglia pesci, ed anche se la vita sedentaria è quella che più ci fa sentire come in siesta presso il nostro Vulcano di Birra, forse non è la più adatta per un pirata che ancora naviga gli impervi mari della vita quotidiana.

È per questo che si è dato vita al primo Sport Originale ed Ufficialmente Pastafariano (abbreviato SOUP): il Lancio del Liscafisso.

A noi pirati il dogmatismo non è mai stato troppo simpatico, come nemmeno il rispetto a priori per i simboli religiosi. Infatti il rispetto lo si deve guadagnare sul campo, ed un simbolo religioso fatto solo per stare appeso ad un muro o dentro un quadro ci pare un po’ restrittivo delle sue prodigiose potenzialità. Il nostro Dio, il Prodigioso Spaghetto, è per altro Volante, e da qui a capire come poter celebrare sportività al DiVino come gli antichi greci alle Olimpiadi, il passo è breve.

(altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Approfondisci

fiera

Il parco degli orrori: la festa della birra

sad beerIl sole caldo d’un pomeriggio estivo o la fresca brezza del tramonto di un autunno appena iniziato, il paese intero che ferve nei preparativi, innalza gli animi e aspetta in scalpitante attesa concerti spesso degni di allietare le ore a bordo del galeone del Pirata Mosey durante un momento solenne come quello della tavola imbandita a gran galà.

 

È così che ogni anno tra maggio e ottobre tutta la nazione fiorisce, e dalla grande città come dal paese di campagna spuntano le feste della birra, e a parte alcuni piccoli borghi che ancora si allietano ascoltando del liscio in un playback talmente datato da essere riprodotto col grammofono, non si può dire che manchino varietà d’intenti e impegno da parte degli organizzatori.

Incontriamo infatti una grande diversità nei luoghi, nei cibi e nei generi musicali, spaziando dalla discoteca in spiaggia con piadina e fingerfood, all’orchestra popolare condita di bratwurst montano, fino al concerto metal con panino onto in mezzo alla nebbia della pianura; ma tutti questi scenari hanno un fattore in comune, che ne è sia elemento caratteristico che peggior incubo: la birra.

(altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Approfondisci

gruppo1

Pastavium: culla di civiltà

degrado

de·grà·do/

sostantivo maschile

  1. Deterioramento sul piano dell’integrità o dell’efficienza.

    “il d. dell’ambiente, delle istituzioni”

5Questa è la definizione del vocabolo degrado.

Il Comune di Padova ha usato questo termine per dare un nome al nemico nascosto tra le strade cittadine, ha preso questo lemma e lo ha impropriamente attribuito ad un nemico mascherato da giovani studenti ed anziani goliardi. Carico di potere il sindaco ha indetto una sua crociata contro lo spregiudicato uso delle strade cittadine, dove degradanti persone altro non chiedono di poter respirare gioia e libertà.

Ma chi nasce e cresce con divieti e dogmi altro non può immaginare che una città chiusa ed ordinata. (altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Approfondisci

degrado

Breve cronistoria del “degrado” Pastavino

Dai diamanti non nasce niente, dal degrado nascono i fior

La “lsnpmotta al degrado” a Pastavium (ai più conosciuta come Padova) è una battaglia delle istituzioni già da lunga data, si ricorda infatti il primo proibizionismo ancora nel 2008. All’epoca il mercoledì universitario era una prassi molto ben consolidata, ed ogni settimana si raccoglievano, principalmente in piazza delle erbe, centinaia e centinaia di giovani e universitari, con vino o birra, chitarre o bonghi, canzoni o discussioni, a creare una vita cittadina basata non solo sul consumo (spesso anche moderato, va detto) di alcolici, ma soprattutto sulla socialità, sullo scambio e sull’incontro di idee ed ideologie.

Il sindaco di allora, Flavio Zanonato (PD), accogliendo le istanze dei cittadini nel centro che lamentavano rumore la sera e sporcizia la mattina, portò la chiusura dei bar del centro all’orario massimo di mezzanotte ed aumentò la militarizzazione della città, per scacciare tutti i “fannulloni” che abitavano la piazza.

(altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Approfondisci

10943798_1538438216433829_2198899912032424695_n

Padova contro il degrado (dei diritti e della libertà)

  10945048_1538438223100495_527777255031431117_n Ah, l’amore…

Cosa c’è di più bello dell’amore? Alcuni dicono il cibo, altri la birra, terzi ancora il sesso, ma il punto forte dell’amore è che contrariamente all’odio, all’intolleranza e ad altri comportamenti che io veramente preferirei che tu evitassi di avere, non preclude nessuna delle altre vie, ed è anzi rafforzato da massiccio e (ir)respon10636325_1538438733100444_2387016821133883567_nsabile uso di cibo, birra, sesso, pappagalli peluche, cannocchiali, gambe di legno o lattice non poroso ed altri arnesi a piacimento. (altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Approfondisci